Dott. Antonio di Palma

Home » Mobbing
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Mobbing

Che cos'è il mobbing

Il mobbing è una forma di terrore psicologico che viene esercitato sul luogo di lavoro con attacchi aggressivi e ripetuti da parte dei datori di lavoro, da parte di superiori, ma anche da parte di colleghi.

Il mobbing può assumere molteplici forme: dalla semplice emarginazione alla diffusione di malignità, dalle continue critiche alla sistematica persecuzione e all'assegnazione di compiti dequalificanti.

I comportamenti 'mobbizzanti' avvengono anche nell'ambito della comunicazione non verbale: sguardi sottintesi, allusioni, comportamenti sgarbati, omissioni e così via.

Il mobbing ha lo scopo di eliminare una persona che è o è divenuta, in qualche modo, scomoda, distruggendola psicologicamente e socialmente al fine di provocare il licenziamento o di indurla alle dimissioni.

Si fa mobbing su una persona perché ci si sente surclassati ingiustamente o per gelosia ma anche per costringerla a licenziarsi senza che si crei un caso sindacale. Esistono vere e proprie strategie aziendali messe in atto a questo scopo.

Il mobbing causa problemi psicologici alla vittima e danneggia l'azienda stessa con un calo significativo di produttività nei reparti in cui qualcuno è mobbizzato.

Gentile visitatore visitatrice, se desidera avere maggiori informazioni sul mobbing o chiedere un supporto, può chiamare al 347.0716419, o cliccare su contatti, ricevo a Ciampino e Roma, zona Castro Pretorio.

Dove Siamo