Dott. Antonio di Palma

Home » Dipendenze » Dipendenze comportamentali
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Dipendenze comportamentali

Le dipendenze comportamentali

La dipendenza, si può sviluppare non solo nei confronti di una sostanza, come l'eroina o la cocaina, ma anche nei confronti di situazioni che non hanno niente a che vedere con le droghe classiche. Oggi per indicare questo tipo di dipendenza si parla di New Addiction o dipendenze comportamentali.

Nelle dipendenze comportamentali non c'è il consumo di sostanze chimiche, ma l'oggetto della dipendenza è un comportamento o un'attività lecita o socialmente accettata, come fare shopping, giocare d'azzardo, utilizzare internet, lavorare, fare sesso, avere delle relazioni sentimentali.

Le dipendenze comportamentali vengono anche chiamate "dipendenze sociali", perchè non c'è nessun divieto, nessuna violazione, ma sono comportamenti socialmente accettati.

Le dipendenze comportamentali consistono nell'immediato bisogno di dover praticare un'attività, di dover mettere in atto un comportamento per cercare immediata soddisfazione ad un bisogno. Quindi, anche se non si fa uso di droghe, gli effetti sono molto simili.

Altro aspetto da non trascurare, relative a queste dipendenze, è che in coloro che ne sono vittime è molto difficile scorgere segni tangibili di emarginazione o di rischio sociale. Questo significa che ognuno di noi è a rischio di sviluppare una forma di dipendenza.

Come possiamo fare prevenzione o curare queste nuove dipendenze sociali? Si può vietare a una persona di fare shopping? Di utilizzare internet o il cellulare? O ancor di più lavorare o giocare?

Le dipendenze comportamentali hanno conseguenze molto gravi sia per il soggetto che la sua famiglia, infatti, influenzano massicciamente l'aspetto economico, emotivo, cognitivo e sociale di chi entra in questa sorta di trappola.

Sul piano economico, quasi sempre avviene che si verifica un' assottigliamento del patrimonio familiare della persona, dovuto alle spese che interessano direttamente il comportamento oggetto della dipendenza, oppure perdita del posto di lavoro a causa di comportamenti compulsivi che, interferiscono con l'attività lavorativa.
A livello emotivo, si evidenzia una repressione e incapacità di gestione dei sentimenti e delle emozioni, una vera e propria interruzione della crescita emotiva; lo sviluppo di sentimenti negativi quali senso di colpa e vergogna, depressione, perdita di scopi per la propria vita.
A livello cognitivo, si notano difficoltà di attenzione, come la mancanza di concentrazione, prontezza mentale, vivacità e vigilanza. Avviene un'intromissione di pensieri e fantasie non desiderate, distorsioni del modo di pensare, si è portati a mentire, negare, razionalizzare, minimizzare e proiettare, a tutto questo si associano pensieri disfunzionali, vergogna, inadeguatezza e quindi bassa autostima.
Sul piano sociale assistiamo a difficoltà nell' interagire; nell'incapacità di aprirsi agli altri, di relazionarsi in maniera intima e di comprendere i propri stati emotivi, pensieri e bisogni; un isolamento progressivo, e l'instaurazione di amicizie superficiali o manipolative. L'interesse, in questo tipo di relazioni, è rivolto quasi esclusivamente a quello che si può ottenere dagli altri. Inoltre si riscontrano gravi problemi nelle relazioni matrimoniali dovuti a trascuratezza o comportamenti provocatori ed aggressivi.

L'oggetto della dipendenza è solo uno dei possibili elementi cui ricorrere per la soddisfazione dei propri bisogni personali, la psicoterapia ha come scopo quello di indirizzare la persona verso una prospettiva che gli permetta di spostare la sua attenzione verso nuove soluzioni creative invece di esaurire le proprie risorse nello sforzo di combattere la propria 'dipendenza'.

Nella cura delle dipendenze comportamentali l'obiettivo non è l'astinenza, bensì, permettere alla persona di sviluppare un comportamento più equilibrato nei confronti dell'oggetto.

Gentile visitatore visitatrice, le dipendenze sono dei rifugi per sfuggire a delle situazioni angosciose o dolorose. Per avere maggiori informazioni o chiedere un aiuto può chiamare al 3470716419 o, cliccare su contatatti ricevo a Ciampino e Roma, zona Castro Pretorio.

Dove Siamo