Dott. Antonio di Palma

Home » Perversioni sessuali » Feticismo
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Feticismo

Che cos'è il feticismo?

Il feticismo è una parafilia che consiste nel provare eccitazione solo in presenza di oggetti inanimati, tra i più comuni oggetti feticistici ci sono mutande, reggiseni, giarettiere, bustino nero, calze, scarpe, stivali neri in pelle con tacchi o, altri accessori di abbigliamento femminile.

Il feticista spesso si masturba mentre tiene in mano, si strofina contro o, annusa l'oggetto feticistico oppure può chiedere al partner di indossare il feticcio durante gli incontri sessuali, infatti, solitamente cerca un partner disposto a indossare questo tipo di oggetti.

Di solito il feticcio è indispensabile o di gran lunga preferito per l'eccitazione sessuale, e in sua mancanza possono esservi disfunzioni dell'erezione nei maschi. Il feticista stesso può indossare il feticcio, che può essere una parte del corpo della partner sessuale: seno, caviglie, lobo dell'orecchio.

Nell'immaginazione del feticista la partner o il partner sessuale può impersonare ciò che il feticcio simboleggia. Per esempio uno stivale di pelle con il tacco alto può simboleggiare la donna con il pene, la cosiddetta "donna fallica".

I feticisti, in alcuni casi, possono eccitarsi sessualmente soltanto unendosi con donne poliziotto, con suore o infermiere, oppure con donne che sono disposte a travestirsi da questi personaggi.

La parafilia feticista è accompagnata da uno scenario che può includere l'umiliazione della partner sessuale.

Se vuoi saperne di più sul feticismo o chiedere aiuto non esitare a contattarmi, ricevo a Roma e Ciampino.

Chiedi informazioni Stampa la pagina

Dove Siamo