Dott. Antonio di Palma

Home » Articoli di psicologia » Cleptomania
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Cleptomania

Che cos'è la cleptomania?

Che cos'è la cleptomania? E' la tendenza compulsiva a rubare beni materiali. Rubare qualcosa dallo scaffale di un supermercato e portarlo a casa è un pensiero irresistibile per il cleptomane.

Il cleptomane non agisce per necessità, il rubare ha solo il fine di placare una tensione interna. Possedere l'oggetto diventa inarrestabile, indipendentemente dal suo valore e dalle conseguenze che può avere il gesto.

La cleptomania, infatti, può esporre le persone a gravi rischi come multe, o se si è sul luogo di lavoro, licenziamento, arresti e rovinare la reputazione.

Il cleptomane spesso può avere difficoltà a concentrarsi sul lavoro e ad uscire di casa, e in casi estremi provare anche il suicidio per non saper porre fine alla sua ossessione.

Il cleptomane prova un sollievo subito dopo che ha rubato a cui però segue vergogna per l'atto. Spesso il senso di colpa è così grande da costringerlo a restituire la refurtiva.

Il cleptomane, mentre compie il furto, è consapevole di stare facendo una cosa sbagliata, ma l'irrazionalità ha il sopravvento su di lui.

I cleptomani sperimentano molta vergogna e per questo non svelano a nessuno il loro problema, neanche ai parenti, e sono restii anche a farsi aiutare.

Gentile visitatore visitatrice, se desidera approfondire o chiedere un consulto può chiamare al 3470716419 o, cliccare su contatti, ricevo su appuntamento a Roma, zona Castro Pretorio e Ciampino, via Fratelli Wright.

Dove Siamo