Dott. Antonio di Palma

Home » Sessualità » La sessualità femminile » Orgasmo clitorideo e orgasmo vaginale
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Orgasmo clitorideo e orgasmo vaginale

Orgasmo clitorideo o orgasmo vaginale?

Spesso sono contattato da donne che lamentano la difficoltà di provare l'orgasmo durante il coito, e per questo si sentono inadeguate, malate, perché erroneamente ritengono che la stimolazione clitoridea sia solo un surrogato, un piacere di secondo livello che segna negativamente la coppia.

Ma qual'è il vero orgasmo femminile, quello clitorideo o quello vaginale? Questa distinzione netta fra orgasmo ad origine clitoridea e vaginale non è sempre appropriata, visto che la stimolazione del clitoride sembra essere sempre fondamntale per il raggiungimento dell'orgasmo femminile, sia durante la penetrazione che la masturbazione.

Raggiungere l'orgasmo per una donna è molto importante perchè consente di sentirsi buone partner, di scaricare l'eccitazione e di trovare così un nuovo più appagato stato di equilibrio e di benessere.
Avere l'orgasmo è importante a livello relazionale, perchè è indice della qualità del rapporto di coppia: l'uomo, infatti, trae dall'orgasmo femminile un'importante conferma della propria seduttività, della propria capacità di suscitare il desiderio fisico ed emotivo nella compagna e di soddisfarla.

Il terapeuta in questi casi dovrebbe rassicurare queste donne sulla loro normalità, e far capire loro che un rapporto sessuale che includa la stimolazione clitoridea per raggiungere l'orgasmo è una cosa del tutto naturale e molto frequente.

Gentile visitratrice se vuole sapere di più su questo argomento o chiedere un supporto può chiamare al 3470716419 o, cliccare su contatti, ricevo su appuntamento a Ciampino, via Fratelli Wright, e a Roma, zona Castro Pretorio.

Chiedi informazioni Stampa la pagina

Dove Siamo