Dott. Antonio di Palma

Home » Sessualità » La sessualità maschile » Disfunzioni sessuali maschili
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Disfunzioni sessuali maschili

Le disfunzioni sessuali maschili, è importante sottolineare, sono solo inizialmente di origine maschili, perché in un secondo momento hanno un influenza negativa anche sul benessere della donna e della coppia.

L'Organizzazione Mondiale della Salute (OMS) considera il benessere sessuale come uno dei componenti fondanti lo stato di salute di una persona.

Che cosa sono le disfunzioni sessuali? Le disfunzioni sessuali sono un gruppo eterogeneo di disturbi caratterizzati da un'anomalia, clinicamente significativa, nella capacità di una persona di avere reazioni sessuali o di provare piacere sessuale.

Le disfunzioni sessuali possono riguardare le diverse fasi della risposta sessuale e nella stessa persona possono quindi essere presenti più disfunzioni.

Il disturbo sessuale per poter essere considerato tale deve comportare un elevato grado di disagio personale e relazionale (personal distress). Infatti, il vissuto personale e relazionale del sintomo sessuale, è uno degli elementi più importanti che il clinico deve valutare. Se il disturbo sessuale non provoca sofferenza alla persona che lo manifesta, non può essere fatta la diagnosi di disfunzione sessuale.

Si può facilmente immaginare come le disfunzioni sessuali si possano accompagnare a frustrazione, ansia, senso di colpa, calo dell'autostima e demoralizzazione, tutti sintomi che minano il benessere e la complicità della coppia.

Gentile visitatore visitatrice, se vuole approfondire o, chiedere un supporto può chiamare al 3470716419 o, cliccare su contatti, ricevo su appuntamento a Roma, zona Castro Pretorio, e Ciampino, via Fratelli Wright.

Chiedi informazioni Stampa la pagina

Dove Siamo