Dott. Antonio di Palma

Home » Sessualità » Terapia sessuale: coppia o individuale?
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Terapia sessuale: coppia o individuale?

La disfunzione sessuale, spesso, segnala che all'interno della coppia c'è un problema che i due non riescono ad comunicare all'altro. In questi casi, l'emozione taciuta si traduce in sintomatologia.

In casi del genere, la problematica manifestata può essere vista come una richiesta di aiuto espressa inconsapevolmente, che se ben interpretata può offrire ai due partner, la soluzione della crisi, cogliendo il significato sotteso al sintomo stesso.

Il problema sessuale è uno dei motivi principali che spinge le persone a chiedere una psicoterapia o, cercare un sessuologo. Il terapeuta, in questi casi deve decidere cosa è meglio fare, se intraprendere una psicoterapia individuale o una psicoterapia di coppia.

Quando è consigliabile la psicoterapia individuale e quando invece quella di coppia?

La psicoterapia individuale è preferibile quando vi è una relazione gravemente conflittuale, una scarsa motivazione al trattamento del partner non disfunzionale ovvero, quando compaiano scarsi segnali di adesione al trattamento e venga notato un atteggiamento passivo.

La psicoterapia di coppia è preferibile quando entrambi i partner hanno la giusta motivazione a intraprendere il trattamento e la voglia di cambiare, quando vi è una buona qualità della relazione, e i due provano ancora attrazione fisica.

Nella terapia sessuale gli ingredienti che hanno un peso decisivo sono: la motivazione di entrambi i partner a intraprendere il trattamento, una buona qualità della relazione, la presenza di attrazione fisica tra i partner e la motivazione al cambiamento.

Gentile visitatrice visitatore, se vuole avere maggiori informazioni su questo argomento o chiedere un aiuto, può chiamare al 3470716419 o, cliccare su contatti, ricevo a Roma e Ciampino.

Chiedi informazioni Stampa la pagina

Dove Siamo