Dott. Antonio di Palma

Home » Disturbi del sonno » Narcolessia
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Narcolessia

La Narcolessia è un disturbo del sonno, caratterizzata da frequenti e incontenibili attacchi di sonno.

La persona narcolettica, solitamente, dopo un attacco di sonno, si sente riposata e supera perciò, momentaneamente la sonnolenza, che si ripresenterà qualche tempo dopo.

La diagnosi di narcolessia prevede che tali episodi si verifichino per un periodo di almeno 3 mesi, e che venga escluso il consumo di sostanze e particolari patologie. In caso contrario, sono le condizioni che causano gli episodi a dover essere considerate e trattate.

Gli episodi di narcolessia, in genere, possono verificarsi durante le più svariate attività: una conversazione, una lettura, davanti alla tv, mentre si lavora, ma anche durante attività che possono mettere a rischio la vita della persona, ad esempio mentre si guida.

Gli episodi di narcolessia possono oscillare in media tra i due e i sei al giorno, e ciò fa capire come tale disturbo possa essere invalidante e rischioso.

Gentile visitatore visitatrice, se desidera avere maggiori informazioni sulla narcolessia non esitare a contattarmi.

Dove Siamo