Dott. Antonio di Palma

Home » Ansia » Ansia e comportamenti disadattivi
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Ansia e comportamenti disadattivi

Perchè chi soffre di ansia tende a mettere in atto una serie di comportamenti che sono del tutto disfunzionali per la sua gestione?

L'ansia non è mai un problema, ma è la sua gestione, che in alcune persone può diventare problematico.

Molte persone,infatti, temono la propria ansia, e gli stati d'animo ad essa connessa, si sentono sopraffatti da essa e sono incapaci di gestirla.

Nella mia esperienza clinica, quotidianamente mi accorgo sempre di più come una delle esperienze più problematiche delle persone sia la sensazione di essere sopraffatti dall'ansia e come, non sapendo regolarne l'intensità, alcuni utilizzino dei comportamenti disfunzionali (abuso di alcol, di droghe, abbuffate compulsive, vomito autoindotto, colpevolizzazione degli altri, dipendenza compulsiva dalla pornografia, e così via).

L'abuso di alcol, rifugiarsi nel cibo o, altri comportamenti disadattivi possono dare un sollievo solo momentaneo, ma quasi mai costituiscono le soluzioni più idonee per risolvere la gestione dell'ansia.

All'ansia, quindi, spesso si aggiungono altre problematiche, più serie, come l'alcolismo, la bulimia, la dipendenza dal gioco, e altre patologie.

Gentile visitatore visitatrice, chiedere un supporto per la gestione dell'ansia può essere assolutamente necessario per evitare che ad essa si associno altre patologie più gravi. Non esitare a chiamare al 3470716419 o, cliccare su contatti, ricevo su appuntamento a Ciampino, via Fratelli Wright, Roma, zona Castro Pretorio.

Chiedi informazioni Stampa la pagina

Dove Siamo