Dott. Antonio di Palma

Home » Psicologia dell'alimentazione » Fame fisiologica o emotiva?
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Fame fisiologica o emotiva?

Mangiare solo quando si ha fame è molto importante

Fame fisiologica o fame emotiva? Come sapere quando si tratta di fame vera o fame emotiva?

Per dimagrire non è sufficiente solamente sottoporsi a determinate diete, perché le diete da sole non bastano per perdere chili o mantenere il peso forma.

Le emozioni molte volte hanno un ruolo fondamentale nel nostro rapporto con il cibo, infatti, spesso si mangia anche quando non abbiamo fame, come quando ci sentiamo annoiati, tristi, arrabbiati e ansiosi.

Se non assumiamo una maggiore consapevolezza delle situazioni o delle sensazioni che ci spingono a mangiare le diete non hanno nessun senso, anche perché non appena termina la dieta si torna a mangiare e a prendere chili come prima di iniziare la dieta.

Allora, anche se l'industria del cibo vuole farci credere che dimagrire sia facile: basta semplicemente consumare un determinato prodotto associato all'attività fisica, coloro che si sono sottoposti a varie diete sanno che non funziona proprio in questo modo.

Lo psicologo può aiutare le persone a dimagrire, facendo prendere una maggiore consapevolezza di quali pensieri inducono a mangiare, ingrassare e sentirsi in colpa, mangiare ingrassare e non piacersi spinge ancora di più la persona a mangiare, perché il mangiare ci dà un sollievo momentaneo.

Gentile visitatore/visitatrice, se desidera avere maggiori informazioni o chiedere un supporto, può chiamare al 347.0716419, o cliccare su contatti, ricevo a Ciampino e Roma, zona Castro Pretorio.

Chiedi informazioni Stampa la pagina

Dove Siamo