Dott. Antonio di Palma

Home » Omosessualità » Coming out o outing?
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Coming out o outing?

Coming out o outing qual'è la differenza?

Il coming out è quando un individuo in maniera volontaria svela il suo orientamento sessuale e ciò può avvenire anche pubblicamente.

Outing indica invece che la rivelazione pubblica dell'orientamento sessuale di un individuo è stata fatta da altri, di solito contro la sua volontà o senza il suo consenso.

L'orientamento sessuale di una persona quando non è eterosessuale, può essere oggetto di stigma sociale. Pertanto il suo svelamento comporta conseguenze che l'individuo può non essere disposto ad affrontare o non essere in grado di gestire.

Come psicoterapeuta è importante comprendere, insieme con il cliente, il significato che riveste l'atto del coming out e poterne valutare le conseguenze.

Dichiararsi gay, ad esempio, a un gruppo di bulli omofobi potrebbe rappresentare un atto di coraggio, ma anche la ricerca di una punizione per un'omosessualità conflittuale.

Gentile visitatore/visitatrice, se desidera avere maggiori informazioni o chiedere un supporto, può chiamare al 347.0716419, o cliccare su contatti, ricevo su appuntamento a Ciampino e Roma, zona Castro Pretorio.

Chiedi informazioni Stampa la pagina

Dove Siamo