Dott. Antonio di Palma

  • facebook
Home » Ansia » Ansia, l'allarme difettoso
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Ansia, l'allarme difettoso

Quando tutto è pericoloso

Chi soffre di ansia è come se avesse un allarme difettoso?

Il disturbo d'ansia, se vogliamo utilizzare una metafora, è come un sitema di allarme che suona anche quando non dovrebbe. La persona ansiosa è molto attenta a qualunque stimolo possa sembrare minaccioso, quindi è costantemente in guardia contro i potenziali pericoli.

Il soggetto ansioso, poiché scorge pericoli in ogni cosa, è quasi sempre in allerta, vivendo in uno stato costante di stress emotivo e agitazione.

La preoccupazione per il pericolo si manifesta con l'intromissione involontaria e persistente di pensieri automatici il cui contenuto implica danni fisici o mentali. Questi pensieri tendono ad essere veloci, ripetitivi e molto convincenti. Il più delle volte un pensiero è così veloce che il soggetto è consapevole solo dell'ansia che questo ha generato.

L'ansia in molti casi è una risposta adattativa, ma se è eccessiva può avere conseguenze devastanti, perché può compromettere le nostre prestazioni lavorative, le nostre relazioni familiari e sociali. Quando è tale, viene classificata come disturbo.

È importante per una persona che soffre di un disturbo d'ansia intraprendere una terapia psicologica e mettersi alla ricerca di un bravo psicoterapeuta esperto nella cura di questa problematica.

Oggi per fortuna esistono dei protocolli terapeutici scientificamente convalidati ed efficaci nella cura dell'ansia. Quindi, gentile lettore/lettrice se sei interessato ad avere maggiori informazioni o chiedere un supporto su questa problematica può chiamare al 347.0716419, o cliccare su contatti, ricevo su appuntamento a Ciampino, via Fratelli Wright, Roma, zona Castro Pretorio.

Chiedi informazioni Stampa la pagina

Dove Siamo