Dott. Antonio di Palma

Home » Articoli di psicologia » Complesso di Elettra
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Complesso di Elettra

Il complesso di Elettra è una fase normale dello sviluppo di una bambina, infatti, è l'equivalente femminile del complesso di Edipo.

Il complesso di Elettra è stato proposto dal grande analista Carl Gustav Jung, che si ispirò al mito greco che racconta di come Elettra fa uccidere la propria madre Clinnestra, colpevole di aver fatto uccidere il marito, Agamennone, padre di Elettra.

Nel complesso di Elettra analogamente a quanto avviene per il bambino si ipotizza che la bambina desidera il padre e quindi entrerebbe in competizione con la madre.

La differenza tra il complesso di Edipo e il complesso di Elettra, sta nel ruolo giocato dal pene: nel caso dei bambini e, quindi del Complesso di Edipo, questi sarebbero indotti a rinunciare all'oggetto dei propri desideri, la madre, per paura che il padre li possa castrare; nel caso delle bambine, invece, il pene sarebbe desiderato e il fatto di esserne prive costituirebbe un motivo di rancore in più nei confronti della madre, cioè di colei che le ha fatte senza, da qui la famosa invidia del pene.

Gentile visitatore/visitatrice, se desidera avere maggiori informazioni o chiedere un supporto, può chiamare al 347.0716419, o cliccare su contatti, ricevo su appuntamento a Ciampino e Roma, zona Castro Pretorio.

Chiedi informazioni Stampa la pagina

Dove Siamo