Dott. Antonio di Palma

Home » Articoli di psicologia » Lutto
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Lutto

La morte di una persona cara può rompere l'equilibrio di una famiglia, infatti, la perdita di un membro comporta una serie di aggiustamenti all'interno del sistema famiglia per sostituire il ruolo che era stato del caro defunto.

La morte è un evento critico il cui superamento, da parte della famiglia, non avviene in maniera automatica e senza rischi, ma è strettamente legato al tipo di comunicazione interna alla famiglia: se la comunicazione è funzionale e la divisione dei ruoli è sufficientemente flessibile, allora la famiglia sarà in grado di far fronte e superare l'evento critico. Se invece la comunicazione è disfunzionale e i ruoli sono rigidi, la famiglia rischia il collasso. La comunicazione è importante per garantire l'efficacia del passaggio di informazioni ma anche per garantire la possibilità di condividere i propri sentimenti.

Un elemento che può contribuire a complicare il quadro famigliare può essere dato dal fatto che i diversi membri della famiglia elaborino il lutto con tempi e modi diversi e questo può dar luogo a fraintendimenti; può addirittura succedere che si entri in una sorta di competizione per stabilire chi ha il diritto di essere il soggetto più colpito dal dolore, l'esempio classico è tra la suocera che ha perso il figlio e la moglie che ha perso il marito.

Gentile visitatrice visitatore, se desidera avere maggiori informazioni su questo argomento o, chiedere un aiuto può contattarmi ricevo a Ciampino e a Roma.

Chiedi informazioni Stampa la pagina

Dove Siamo