Dott. Antonio di Palma

Home » Fobie » Paura di guidare
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Paura di guidare

La fobia di guidare è denominata Amaxofobia ed è un disagio piuttosto diffuso caratterizzato dalla paura irrazionale, persistente ed invalidante di guidare un veicolo. Infatti, la persona, al di là del momento in cui si confronta con lo stimolo temuto, riconosce che il suo timore è eccessivo e interferisce con la sua vita quotidiana.

La paura di guidare arreca difatti delle gravi conseguenze nella vita di una persona, come la restrizione della libertà, un mancato sviluppo della carriera e l'imbarazzo sociale. Guidare è in realtà un'abilità che facilita spesso il mantenimento dell'indipendenza e della mobilità e consente il contatto con un'ampia serie di attività importanti.

Le conseguenze di questo timore si esprimono sul piano fisico e possono condurre ad attacchi di panico, con timore di perdita di controllo, tachicardia, sudorazione, dispnea o sensazione di soffocamento, dolore al petto, disturbi addominali, brividi o vampate di calore.

La maxofobia può avere intensità variabile fino a compromettere la vita sociale di un individuo, il quale si trova costretto a modificare le sue abitudini, evitando di effettuare spostamenti o utilizzando alternative di trasporto.

La paura di guidare può svilupparsi a qualsiasi età, spesso può essere conseguente ad esperienze traumatiche dirette, ad esempio un incidente, o indirette, per esempio assistere ad un incidente drammatico, ma il più delle volte insorge per altre cause. Quasi sempre il soggetto che soffre della paura di guidare non è in grado di riportare una causa precisa che ha dato inizio al disturbo.

Chi ha sviluppato la paura di guidare solitamente mette in atto una serie di comportamenti evitanti, che consistono, per esempio, nel farsi accompagnare, o evitare di guidare di notte, evitare di guidare in autostrada, e sono rare le volte che ci si sforza di affrontare la situazione, con la conseguenza che il guidare diventa sempre più pericoloso e quindi da evitare. La strategia di evitare ciò che temiamo è il fattore caratterizzante del comportamento fobico. Se l'evitare di mettersi alla guida ci fa sentire sicuri nell'immediato, allo stesso tempo conferma l'incapacità di affrontare e superare questa difficoltà.

L' amaxofobia si può presentare in diverse situazioni e con modalità differenti: nel dettaglio, è possibile distinguere:
la paura di guidare da soli in genere in assenza di una specifica persona al proprio fianco;
la paura di guidare di notte o quando è buio;
la paura di guidare in autostrada e su strade a scorrimento veloce;
la paura di guidare attraverso le gallerie;
la paura di valicare i ponti, in particolare se alti o lunghi;
la paura del traffico nel quale ci si può trovare bloccati o rallentati mentre si è alla guida;
la paura di allontanarsi da casa o da luoghi conosciuti oltre una certa distanza.
Spesso è presente la paura di investire pedoni, di trovarsi coinvolti in incidenti stradali o di avere attacchi di panico.

Le cause alla base dello sviluppo dell'amaxofobia possono essere molteplici. La paura di guidare potrebbe presentarsi all'interno di un quadro generale di disturbo d'ansia o disturbo claustrofobico (timore di restare bloccati in una galleria o nel traffico) o agorafobico (paura di attraversare ponti). Oppure la conseguenza di vissuti traumatici legati alla guida, come incidenti stradali dove si è coinvolti direttamente o indirettamente, o anche dipendere da stati di depressione; bassa fiducia in se stessi e nelle proprie abilità, ansia da separazione che mantiene la persona in una condizione di dipendenza o di ambivalenza tra autonomia e timore di crescere.

Diventa quindi fondamentale valutare attentamente il contesto all'interno del quale il disagio si colloca e acquista un significato, al fine di avvalersi del trattamento terapeutico più adeguato al singolo soggetto.

Gentile visitatore/visitatrice, se desidera avere maggiori informazioni o chiedere un supporto, può chiamare al 347.0716419, o cliccare su contatti, ricevo a Ciampino e Roma, zona Castro Pretorio.

Chiedi informazioni Stampa la pagina

Dove Siamo