Dott. Antonio di Palma

Home » Infanzia e adolescenza » Binge drinking
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Binge drinking

Il binge drinking è una modalità di bere bevande alcoliche molto diffusa tra i giovani e letteralmente si può tradurre con "abbuffata alcolica", infatti esso definisce un modo di bere alcol caratterizzato dall'assunzione di 5 o più bicchieri, in modo quasi consecutivo e in tempi brevissimi, fuori dai pasti.

Il binge drinking è una modalità di bere che espone le persone a rischi immediati come vuoti di memoria, cefalee, forti nausee o, a episodi di coma etilico, oltre che a danni cronici. Nel consumo binge drinking non vi è solo il rischio indotto dalla quantità eccessiva di alcolici, ma anche quello dovuto alla modalità di ingestione, che amplifica l'impatto negativo della sostanza sulle capacità e sulla salute nella sua totalità fisica, mentale, ma soprattutto sociale.

Il binge drinker sviluppatasi inizialmente nei Paesi del Nord Europa, sta ormai diffondendosi anche in tutti gli altri Paesi europei dell'area mediterranea compresa l'Italia.

Lo scopo di queste abbuffate alcoliche è quello di provare ebbrezza fino ad arrivare alla ubriacatura completa con perdita di controllo e intossicazione.

Le abbuffate alcoliche possono avere carattere occasionale, ma purtroppo, alcune volte, si trasformano in atteggiamento frequente e poi in dipendenza da alcol.

L'alcol, è bene ricordarlo, è particolarmente nocivo per i giovanissimi, perché interferisce con lo sviluppo armonioso della personalità e può causare, in alcuni casi, problemi e ritardi nello sviluppo neurologico: più precoce è l'età in cui si inizia a bere, maggiore è la probabilità di problemi alcol-correlati e delle loro conseguenze.

Gentile visitatrice visitatore, se desidera avere maggiori informazioni su questo tema può chiamare al 3470716419 o, cliccare su contatti, ricevo a Ciampino e Roma, zona Castro Pretorio.

Chiedi informazioni Stampa la pagina

Dove Siamo