Dott. Antonio di Palma

Home » Stress » Lo stress è soggettivo
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Lo stress è soggettivo

Sono molto stressato, ridurre lo stress, i danni dello stress e via dicendo. Quante volte ascoltiamo queste espressioni diventate ormai molto frequenti. Ma cosa si intende davvero con questi termini? Non sempre si conosce l'esatto significato, anche se bisogna ammettere che contengono una dose di verità.

Ma quali sono le situazioni stressanti? Può lo stress condurre ad uno stato di disagio o persino di malattia? Una cosa fondamentale da sapere è che una medesima situazione può essere stressante a seconda dell'individuo che la sperimenta. Ad esempio, per qualcuno può essere molto stressante lavorare molto, per altri è invece tollerabilissimo e, al contrario, può costituire stress essere poco attivi.

Indubbiamente vi sono situazioni che sono talmente gravi e catastrofiche da costituire stress per qualunque persona. È il caso ad esempio del lutto, dell'abbandono da parte del partner, del divorzio, una grave malattia disabilitante. Ma anche in questi casi persone diverse sopportano diversamente situazioni analoghe. Quindi non è possibile dare un punteggio assoluto di intensità dello stress: dipende da chi lo subisce.

Lo stress può farci ammalare, e allora da persone sagge, quando non siamo riusciti da soli a risolvere situazioni difficili è il momento di chiedere un aiuto: la psicoterapia, l'ipnosi o il training autogeno, possono darci una mano a superare fasi critiche della nostra vita.

Gentile visitatore/visitatrice, se desidera avere maggiori informazioni o chiedere un supporto, può chiamare al 347.0716419, o cliccare su contatti, ricevo a Ciampino, via Fratelli Wright, e Roma, zona Castro Pretorio.

Chiedi informazioni Stampa la pagina

Dove Siamo