Dott. Antonio di Palma

  • facebook
Home » Stress » Psicosomatica
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Psicosomatica

Che cos'è la psicosomatica? Posso iniziare col dire che il termine "psicosomatica" si compone di due parole di origine greca – psiche che vuol dire "anima" e soma che significa "corpo" – e sta a indicare lo strettissimo legame tra questi due fattori, in costante e reciproca influenza.

In altri termini, corpo e mente non sono due mondi separati, ma sono due parti in continua comunicazione, che si influenzano continuamente, quindi, l'uomo è una unità psicosomatica.

Fin dall'antichità si è sempre saputo che i sentimenti e le emozioni avevano una certa ripercussione sull'organismo. Infatti, già nel IV secolo a c, Ippocrate di Cos aveva intuito che il corpo e la mente fossero un'unica unità inscindibile e quindi in grado di influenzarsi reciprocamente.

Ma poi per secoli, soprattutto nella cultura occidentale, grazie anche all'enorme peso di Cartesio, si è sempre pensato che la mente e il corpo fossero due cose distinte e separate.

Quindi, la medicina è andata sviluppando sempre più la tendenza alla specializzazione degli studi nel tentativo di semplificare, frazionando l'uomo in varie parti, e separando nettamente gli aspetti fisici da quelli mentali, e addirittura gli stessi aspetti fisici tra loro.

È esperienza comune che quando una situazione esterna suscita in noi una reazione emotiva, rabbia, ansia, paura, il nostro corpo subisce delle vistose e rapide modificazioni fisiologiche; alcune palesi: il cuore inizia a battere più velocemente, la pressione arteriosa aumenta, il respiro si fa sempre più veloce e profondo, i muscoli diventano più reattivi e vi è una maggiore attenzione agli stimoli che ci circondano.

Ma avvengono anche altre modificazioni di cui non sempre siamo consapevoli: gli zuccheri vengono mobilitati nel sangue per fornire l'energia per la reazione emotiva, alcune ghiandole endocrine rilasciano ormoni utili a sostenere condizioni d'allarme "lotta e fuga", le funzioni del canale alimentare vengono inibite e così via.

Quando le nostre abitudini o le condizioni esterne, le inclinazioni personali, le nostre particolari valutazioni, i vincoli sociali e morali ci impediscono di eliminare la causa della reazione emotiva, possiamo andare incontro a una serie di malattie.

Situazioni stressanti: la conflittualità con il partner, con il capoufficio, il traffico, un lavoro opprimente, le scadenze impellenti, i pessimi rapporti con il vicinato e tutto il vasto repertorio degli agenti logoranti che sono parte essenziale della realtà, stimolano una serie di cambiamenti fisiologici legati alla reazione emotivi.

Nel momento in cui questa situazione di emergenza (distress) devesse prolungarsi non trovando sfogo, si cronicizza, provocando alterazioni organiche più o meno pericolose.

La Psicoterapia, avvalendosi anche di strumenti come l'ipnosi o il training autogeno, può aiutare una persona a gestire e risolvere situazioni stressanti evitando che si possano sviluppare malattie più o meno gravi e quindi somatizzare.

Gentile visitatore/visitatrice, se desidera avere maggiori informazioni o chiedere un supporto, può chiamare al 347.0716419, o cliccare su contatti, ricevo su appuntamento a Ciampino, via Fratelli Wright, Roma, zona Castro Pretorio.

Chiedi informazioni Stampa la pagina

Dove Siamo

Roma
Ciampino