Psicologo-psicoterapeuta

  • facebook
Home » Ipnosi » Storia dell'ipnosi
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Storia dell'ipnosi

La storia dell'ipnosi è una storia vecchia, molto vecchia, perché l'ipnosi c'è sempre stata, è cambiata nel corso dei secoli, ma non si è mai estinta. Infatti, a periodi in cui sembrava stesse per sparire seguivano periodi in cui ritornava alla ribalta, anzi quasi tutte le psicoterapie, per non dire tutte, hanno avuto origine dall'ipnosi.

L'ipnosi è la madre di tutte le forme di psicoterapia. Infatti, anche se con forme e nomi diversi, era già nota alle più antiche civiltà: egizi, greci e romani, che la definivano come "sonno magico" e la impiegavano non solo a scopo terapeutico, ma anche divinatorio.

I fenomeni dell'ipnosi venivano letti come dono o potenza del divino e usati in vari contesti: nella veggenza, nello sciamanesimo ovvero nella medicina praticata dai medici-sacerdoti.

Negli ultimi anni l'interesse per questo fenomeno naturale è cresciuto considerevolmente, soprattutto per la risonanza suscitata dalle intuizioni di Milton Erickson e dalle più recenti acquisizioni neurofisiologiche, che ci forniscono una base scientifica per spiegare i cambiamenti che si verificano grazie alla suggestione ipnotica.

In altri termini, potremmo dire che l'ipnosi nasce con l'uomo, anche se la nascita della moderna ipnosi e in generale della psicoterapia la si fa risalire all'opera di Anton Mesmer, medico viennese che visse tra il 1734 e il 1815, ma possediamo sufficienti testimonianze che confermano che ogni civiltà abbia sviluppato forme di terapia che con certezza potremmo definire ipnotiche.

Gentile visitatore/visitatrice, se desidera avere maggiori informazioni o chiedere un supporto, può chiamare al 347.0716419, o cliccare su contatti, ricevo su appuntamento a Ciampino, via Fratelli Wright, Roma, zona Castro Pretorio.

Chiedi informazioni Stampa la pagina

Dove Siamo

Roma
Ciampino