Dott. Antonio di Palma

Home » Sessualità » La sessualità femminile » Le disfunzioni sessuali femminili
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Le disfunzioni sessuali femminili

Le disfunzioni sessuali femminili abbracciano una serie di disturbi abbondantemente presenti tra le donne, che hanno, quasi sempre, una eziologia prevalentemente multifattoriale ma con una componente forte fortemente psicologica, emozionale, relazionale e culturale.

In base al momento in cui si verifica l'evento o percezione sgradevole che impedisce il normale funzionamento sessuale, possiamo distinguere tra:

  • I disturbi della fase del desiderio.
  • I disturbi della fase dell'eccitazione.
  • I disturbi della fase dell'orgasmo.
  • I disturbi caratterizzati da dolore.

Tutti questi disturbi possono verificarsi fin dalle prime esperienze sessuali, oppure comparire in un momento successivo della vita, per difficoltà di tipo relazionale, o legate a una particolare fase evolutiva (es. menopausa), in seguito a eventi o esperienze negative, o ancora a malattie o interventi chirurgici che in qualche modo hanno causato delle difficoltà a livello psicologico.

L'elemento fondamentale per una corretta diagnosi di disturbo sessuale è la nozione di personal distress, il che significa, che è importante il vissuto personale che una donna ha del suo disagio. Infatti, il disagio, la frustrazione, il vissuto negativo non è uguale per tutte le donne, e questo dipende dal valore, dall'importanza che ogni donna attribuisce a un determinato disturbo sessuale.

Inoltre, le disfunzioni sessuali femminili possono spesso presentarsi insieme: per esempio, un disturbo del desiderio può convivere con un disturbo dell'eccitazione o dell'orgasmo.

Cause delle disfunzioni sessuali e trattamento

La terapia sessuologica deve dare la stessa importanza a corpo, mente, relazioni e contesto. Infatti, quando si parla di eziologia delle disfunzioni sessuali, occorre sempre tener presenti gli aspetti fisiologici, psicologici, relazionali e culturali, non solo nelle loro singolarità, ma soprattutto nelle loro interazioni
reciproche.

Infatti, per comprendere e risolvere un problema sessuale, il terapeuta deve occuparsi non solo dei problemi di funzioni e di organi, ma deve guardare agli aspetti psicologici, sociali, familiari dell'individuo, fra loro interagenti e in grado di influenzare l'evoluzione della disfunzione sessuale. Il trattamento dovrà, quindi, tener conto di tutte le variabili coinvolte nel sintomo.

Gentile visitatore/visitatrice, se desidera avere maggiori informazioni o chiedere un supporto, può chiamare al 347.0716419, o cliccare su contatti, ricevo su appuntamento a Ciampino, via Fratelli Wright, e Roma, zona Castro Pretorio.

Chiedi informazioni Stampa la pagina

Dove Siamo