Dott. Antonio di Palma

Home » Sessualità » La sessualità femminile » Personal distress
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Personal distress

Il "personal distress" è l'elemento fondamentale per poter fare una diagnosi di disfunzione sessuale femminile. Senza questo criterio non è possibile fare nessuna diagnosi.

Ma perché è così fondamentale questo requisito?

Studi recenti, condotti fra l'Europa e gli Stati Uniti, hanno dimostrato come il disagio, la frustrazione, il vissuto negativo per una disfunzione sessuale, non è per niente uguale in tutte le donne.

Sembra che, accanto alla biologia, il valore che una donna dà alla sessualità e al desiderio, valore legato alla cultura di appartenenza, possa modulare la percezione che essa ha di uno stesso disturbo sessuale.

Ma che cos'è il personal distress? È il sentimento soggettivo di malessere riportato dalla donna in relazione ad una disfunzione sessuale.

Ma cosa significa in termini semplici? Semplicemente che tante donne rispetto a una disfunzione sessuale non provano nessun disagio o sofferenza, per cui non lo percepiscono neanche come un problema, quindi in questi casi non si può valutarlo come una disfunzione.

Gentile visitatore/visitatrice, se desidera avere maggiori informazioni o chiedere un supporto, può chiamare al 347.0716419, o cliccare su contatti, ricevo su appuntamento a Ciampino, via Fratelli Wright, e Roma, zona Castro Pretorio.

Chiedi informazioni Stampa la pagina

Dove Siamo