Dott. Antonio di Palma

  • facebook
Home » Stress » Lo stress non è una malattia
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Lo stress non è una malattia

Lo stress fa bene o male?

Stress, ecco cosa è importante sapere. Ci è stata inculcata l'idea che lo stress è qualcosa da evitare, perché fa male, ma siamo certi che questa opinione sia sempre esatta e che lo stress vada sempre evitato a ogni costo?

È vero, lo stress fa male (distress), ma nello stesso tempo è anche qualcosa che ci fa bene (eustress).

Lo scopo di questo piccolo articolo è proprio quello di chiarire quando lo stress è positivo e quando invece diventa qualcosa che può farci male.

Inizio subito dicendo che lo stress non è un fenomeno in se negativo e neanche una malattia, ma una "risposta adattativa e difensiva", perché ci permette, quando siamo posti di fronte a eventi o situazioni nuove e insolite, di mettere in atto risposte fisiologiche che tendono a ristabilire una situazione di equilibrio "omeostasi".

Lo stress, infatti, ha la funzione di facilitare l'attività autoprotettiva dell'organismo, in breve, opera, per il mantenimento in vita dell'individuo.

Tuttavia, se le modificazioni indotte sono di forte intensità o di lunga durata, si possono verificare conseguenti alterazioni stabili dell'organismo ovvero reazioni psicosomatiche.

Quindi, lo stress ed i meccanismi ad esso correlati, non sono altro che l'espressione di uno sforzo compiuto dall'organismo al fine di prepararsi ad affrontare o ad evitare una minaccia, reale o immaginaria che sia.

Infatti se non ci fossero lo stress ed i meccanismi fisiologici di attivazione, sarebbe impossibile avere, ad esempio, lo stato di "preparazione a", ovvero una sorta di stato di attivazione di base che rende più agevole la messa in atto delle risposte comportamentali, come il comportamento di "Attacco-fuga".

Per preparare adeguatamente l'organismo all'azione avvengono, fondamentalmente, le seguenti modificazioni fisiologiche:

Aumento della pressione arteriosa

Aumento della frequenza cardiaca

Afflusso maggiore di sangue agli arti

Aumento del ritmo respiratorio

Arresto delle funzioni digestive

Aumento della tensione e conseguente predisposizione all' Attacco e fuga

Riassumendo possiamo dire che non è lo stress in se a farci ammalare, ma è la sua durata nel tempo che può causare lo sviluppo di sintomatologie psicofisiche predisponendo all'insorgenza di varie patologie, le più frequenti delle quali risultano essere quelle gastroenteriche: colon irritabile, cardiovascolari, della pelle, l'ipertensione arteriosa e via dicendo.

Da quanto detto ne consegue che migliorando le strategie di coping si può ridurre drasticamente lo stress e le conseguenze negative che ne derivano: degli individui, delle famiglie, dei gruppi, delle organizzazioni e della collettività.

La psicoterapia, avvalendosi anche di strumenti come l'ipnosi, può venirci in aiuto per mettere in campo strategie più efficaci per ridurre lo stress e vivere più serenamente.

Gentile visitatore/visitatrice, se desidera avere maggiori informazioni o chiedere un supporto, può chiamare al 347.0716419, o cliccare su contatti, ricevo su appuntamento a Ciampino, via Fratelli Wright, Roma, zona Castro Pretorio.

Chiedi informazioni Stampa la pagina

Dove Siamo