Psicologo-psicoterapeuta

  • facebook
Home » Ansia » Disturbo Ossessivo Compulsivo » Disturbo ossessivo compulsivo da relazione
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Disturbo ossessivo compulsivo da relazione

Cos'è il disturbo ossessivo compulsivo da relazione, come si manifesta e quali sono i meccanismi che lo alimentano?

Parlando di DOC da relazione non mi riferisco, assolutamente, ai semplici dubbi che, almeno una volta, abbiamo potuto sperimentare nei confronti dei sentimenti che proviamo verso il nostro compagno/a, soprattutto se è un rapporto di lunga data.

Quando ci troviamo di fronte a una vera e propria ossessione da relazione, i dubbi che si sperimentano, non sono affatto occasionali, ma si vive in uno stato di assillante e tormentata angoscia, che interferisce pesantemente sulla qualità della vita personale e in particolar modo sul rapporto.

Le ossessioni che angosciano chi soffre di questo disturbo sono del tipo: è la relazione giusta per me? I sentimenti che provo sono abbastanza intensi? Il mio compagno/a è quello giusto/a? Mi piace abbastanza? È intelligente? È attraente?

La persona che sperimenta queste intense e pervasive emozioni, cerca in tutti i modi di uscire da questo vero e proprio vortice, ma, inevitabilmente finisce per affondare sempre più.

Nel DOC da relazione vi è una ricerca continua ed esasperante della prova definitiva, di quell'elemento che,una volta per tutte, possa alleviare l'ansia e il malessere. Più aumenta l'affanno per trovare questa prova, più essa sembra sfuggire dalle mani.

Le rassicurazioni di amici e parenti non servono affatto ad alleviare le preoccupazioni, anzi molto spesso finiscono per incrementarle.

Molte persone giungono in terapia chiedendo di essere aiutate a capire se amano realmente il proprio partner, se è la persona giusta per loro e, di conseguenza, a prendere una decisione circa la propria relazione.

Lo scopo di un qualsiasi intervento terapeutico sul DOC da relazione, non è quello di fornire al soggetto la prova definitiva circa i sentimenti che prova verso il compagno/a o, il comportamento giusto da tenere nella relazione; nessuno potrà mai dare questa certezza, perché nessuno la possiede, quindi neanche uno psicoterapeuta.

L'obiettivo della psicoterapia, invece, sarà quello di interrompere il circolo vizioso che non solo mantiene il problema, ma che nello stesso tempo lo nutre e lo amplifica.

Gentile visitatore/visitatrice, se desidera avere maggiori informazioni o chiedere un supporto, può chiamare al 347.0716419, o cliccare su contatti, ricevo su appuntamento a Ciampino, via Alessandro Guidoni, Roma, zona Castro Pretorio.

Chiedi informazioni Stampa la pagina

Dove Siamo

Roma
Ciampino