Sexting

Il sexting consiste nel scattarsi una foto in posa provocante, magari senza vestiti, e inviarla al proprio fidanzato. E’ un comportamento molto diffuso fra gli adolescenti, ma anche molto rischioso.

Una volta che le immagini sono sul web diventano di tutti, quindi si può restare vittime del cyber bullismo, portando molti adolescenti alla disperazione e persino al suicidio.

Per un adolescente non è facile intuire subito i rischi di un tale comportamento. Una foto o un video, anche se inviati ad una ristretta cerchia di persone, può diffondersi rapidamente e in modo incontrollabile raggiungendo potenzialmente un numero infinito di destinatari.

Altro rischio è dovuto al fatto che i contenuti erotici possono diventare materiale pedo-pornografico, senza che questi ne possano avere la percezione di lasciare per sempre una traccia del loro corpo nudo su internet.

Tanti adolescenti praticano il sexting perché lo scambio di foto o video a contenuto sessuale può essere visto come qualcosa di normale, di divertente, un gioco provocante.

Ma cosa succede quando ci si lascia? Si è davvero certi della reazione dell’altro e del modo in cui può usare le nostre immagini? Un ex fidanzato/a, dopo che ci si è lasciati, non proprio in buoni rapporti, potrebbe vendicarsi e diffondere su internet le foto sexy.

Se da un lato il cellulare fornito ad un ragazzino, alle prese con le prime uscite in autonomia, può essere uno strumento di controllo e reperibilità; dall’altro può portare ad un uso imprudente e diventare uno strumento pericoloso.

La prevenzione è lo strumento più idoneo per combattere questa moda. Ancora una volta spetta alla famiglia e alla scuola il compito di sensibilizzare i giovani all’uso corretto della rete.

Gentile visitatrice visitatore, se desidera avere maggiori informazioni su questo argomento o, chiedere un supporto può chiamare al 3470716419 o, cliccare su contatti, ricevo a Ciampino, via Alessandro Guidoni, Roma, zona Castro Pretorio.

Dove Siamo

Ciampino

Roma